Le ultime discussioni dal forum italiano

Abbonamento a feed Le ultime discussioni dal forum italiano
Lista di discussione in italiano riguardo lo screen reader NVDA, appartenente al sito www.nvda.it
Aggiornato: 5 min 45 sec fa

R: [nvda-it] 2018.4.1

Lun, 14/01/2019 - 15:11
G. Battaglia scrive:
Bongiorno.
Ho appena aggiornato alla versione in oggetto.
Quali sono le novità di questa release?
Gabry.


*** Per me una novità sostanziosa: le frecce che, entrando in esplora
risorse, si bloccavano impedendo di attivare il fondamentale file
explorer.exe, ora consentono di navigare alla perfezione, come in passato.
Saluti.

Giuseppe


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com

Re: 2018.4.1

Lun, 14/01/2019 - 13:14
Wow, finalmente! Ho sempre sognato di poter usare l'aragonese.
Grazie ad entrambi.

Gabry.

nvda ed excel 365

Lun, 14/01/2019 - 13:09
ciao a tutti,
in oggetto ho introdotto l'argomento. il problema è che con le ultime versioni di nvda, sia la stabile 2018.4 che i rami in sviluppo, in particolare le alpha, accade che in excel, quando si edita una cella con il tasto f2, lo screen reader recita un inquietante "sconosciuto"; la conseguenza è che non si riesce pi

ù a gestire il contenuto della cella per poterlo modifi--
caSabato De Rosa
re.
saluti.
 - consulente informatico ed esperto di ausili e tecnologie presso l'istituto dei ciechi "F. Cavazza" di Bologna www.cavazza.it

- consigliere dell'INVAT (istituto nazionale valutazione ausili e tecnologie) www.invat.info

- componente commissione nazionale uici (unione italiana ciechi ed ipovedenti) ausili e tecnologie www.uiciechi.it

tel.: +39-051332090

email: derosa@...

Re: NVDA 2019 1 e emoticon

Lun, 14/01/2019 - 12:53
Forse in una versione futura, se non verrà incluso in NVDA stesso, verranno inclusi tutti gli emoji e simboli dallo stesso repository che usa NVDA. Così risparmiamo anche un lavorone ai traduttori.
Per ora puoi copiare negli appunti solo gli emoji che appaiono nella finestra Inserisci Emoticons, son stati aggiutni solo gli emoji espressivi più usati, anche perché mandare 2000 stringhe ai traduttori non era il caso...

Ciao,


Chris.

In reply to vincenzo gramuglia, 14/01/2019 11:30:

Re: NVDA 2019 1 e emoticon

Lun, 14/01/2019 - 12:30
Ciao,
tramite il componente aggiuntivo emoticons, esiste la possibilità di
inserire delle bandierine?
Sò che e una cosa banale, ma e una cosa che mi è stata chiesta tramite
altre vie.


Il 13/01/2019 11:06, Chris ha scritto:

Re: 2018.4.1

Lun, 14/01/2019 - 12:19
Ciao,

è una release minore, permette di usare l'interfaccia in aragonese.


Chris.

In reply to Gabriele Battaglia via Groups.Io, 14/01/2019 11:02:

Re: 2018.4.1

Lun, 14/01/2019 - 12:19
Il 14/01/2019 11:02, Gabriele Battaglia via Groups.Io ha scritto:
Ho appena aggiornato alla versione in oggetto.
Quali sono le novità di questa release?Raf:
Da https://www.nvaccess.org/post/nvda-2018-4-now-available/

2018.4.1 Update (January 14 2018):
This release fixes a crash at start up if NVDA’s user interface language is set to Aragonese. (#9089)

Direi che non ci riguarda, infatti non ho aggiornato.

--
Deejay Raf

2018.4.1

Lun, 14/01/2019 - 12:02
Bongiorno.
Ho appena aggiornato alla versione in oggetto.
Quali sono le novità di questa release?
Gabry.
--
Gabriele Battaglia, IZ4APU (Libero)
Sent from TB on Windows 10, Genus Bononiae's computer.

Re: NVDA 2019 1 e emoticon

Dom, 13/01/2019 - 12:06
Ciao,
già nella attuale versione stabile NVDA 2018.4 sono stati inseriti emoji e simboli vari che puoi controllare dalle impostazioni Voce e impostazioni Punteggiatura\simboli.

Ci sono però due caratteristiche che la versione stabile e neppure la versione in sviluppo (NVDA 2019.1) non Hanno:

- il componente aggiuntivo permette di riconoscere anche gli emoticon standard, quelli creati con combinazioni di caratteri ASCII, per esempio :) (due punti chiusa parentesi);

- Emoticons consente di copiare negli appunti emoticon\emoji inclusi nel componente.

ciao,



Chris.

In reply to vincenzo gramuglia, 12/01/2019 18:58:

Re: Accessibilità Google Drive e Google Documenti, modi d'uso con nvda

Dom, 13/01/2019 - 11:52
Ciao Alessandro,
Io lo uso con Chrome, per abitudine, anche se con Firefox la gestione
dei documenti è secondo me, leggermente, migliore. Non cambia nulla
dal punto di vista dell'interfaccia ma pare un po' più reattivo.
Non so risponderti sull'autofocus se non che io, personalmente, trovo
comoda la modalità focus con cui puoi utilizzare l'"esperienza
google", sia come messaggi, sia come spostamento. tipo se fai g-l vai
all'elenco dei file, con g-f vai all'elenco delle cartelle, con tasto
applicazioni si attiva il menù contestuale, c crei documenti e
cartelle ecc.ecc..

Ciao,

Alberto


Il 12/01/19, Alessandro<alex.rossetti@...> ha scritto:

Re: Aggiornare firefox 64?

Sab, 12/01/2019 - 22:47
Grazie Fabio per il riscontro.
carlo

Il giorno sab 12 gen 2019 alle ore 20:16 biomasp5 <biomasp5@...> ha scritto:

Re: Aggiornare firefox 64?

Sab, 12/01/2019 - 21:16
Ciao Carlo e tutti,
io ho già aggiornato alla versione 64.0.2 e non sto rilevando, al momento, alcun problema.
   Ovvio, non mi riferisco ad add-on, ma alla navigazione pura e semplice.
   Cordiali saluti a tutti
            :::> Pugliese Fabio

Il 12/01/2019 18:15, Carlo Sist ha scritto:
Buonasera a Tutti,
da poco siamo ritornati ad avere firefox in versione standard accessibile con la versione 64, ma già ci chiede, se vogliamo aggiornare.
Chiedo se qualcuno, si è già buttato ed ha testato?
carlo

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus

NVDA 2019 1 e emoticon

Sab, 12/01/2019 - 19:58
Ciao, Nei mesi scorsi se non ricordo male, si parlo della possibilità di usare le emoticon senza il componente aggiuntivo emoticon. E cosi o si può usare il componente aggiuntivo con la 2019 o no? Grazie per la risposta.

Inviato da Iphone

Aggiornare firefox 64?

Sab, 12/01/2019 - 19:15
Buonasera a Tutti,da poco siamo ritornati ad avere firefox in versione standard accessibile con la versione 64, ma già ci chiede, se vogliamo aggiornare.Chiedo se qualcuno, si è già buttato ed ha testato?carlo

Re: Accessibilità Google Drive e Google Documenti, modi d'uso con nvda

Sab, 12/01/2019 - 16:40
Ciao, come app alternativa uso con soddisfazine carot dav anche in versione portable. Qualche volta può creare problemi nel caricare file di dimensioni piuttosto consisstenti, ma la cosa si riduce a pochissimi casi. Pe ril resto si fa copia incolla come in qualsiasi altra finestra di esplora risorse o gestine risorse che sia e addirittura montando una unità virtuale (è una funzione disponibile nell'applicazione), si possono anche trasferire file da un account google a un altro driver virtuale fra quelli supportati, fra cui onedrive di Microsoft, Box, Dropbox, amazon drive, icloud e sugarsinc.

http://rei.to/

Saluti.

Off topic! Slash Radio Web: palinsesto dal 14 al 18 Gennaio 2019.

Sab, 12/01/2019 - 13:57

Saluti a tutti.

 

::

 

Care amiche e cari amici, di seguito la programmazione di Slash Radio Web relativa alla settimana 14-18 gennaio 2019.

Vi ricordiamo la rubrica “Un libro al giorno”, prodotta e curata dal Centro Nazionale del Libro Parlato “Francesco Fratta”(della durata di cinque minuti), in onda dal lunedì al venerdì nei seguenti orari: 8.55, 14.50, 18.50 e al termine della programmazione serale.

 

Dopo “Un libro al giorno”, di mattina, potrete ascoltare a partire dalle ore 9.00 Almanaccando, la rubrica sui fatti del giorno a ritroso nel tempo e a seguire il Meteo. Alle 9.30 l’appuntamento è con Spotlight: notizie di attualità, politica, cultura e sport e approfondimenti a cura di ospiti del mondo del giornalismo.

 

Segnaliamo come ogni settimana il doppio appuntamento con UiciCom, nei giorni di mercoledì 16, con inizio alle 10.30, per ciò che concerne le notizie, le attività e gli eventi del territorio e della Presidenza Nazionale, e di Venerdì 18, sempre alle 10.30, per il tour di presentazione di tutte le sezioni Provinciali, Intercomunali e dei Consigli Regionali dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

 

Slashbox vi terrà compagnia nei giorni di martedì 15, mercoledì 16 e giovedì 17 Gennaio dalle 15.00 alle 17.30.

 

Martedì 15 gennaio:

Apriremo la puntata con la poetessa e scrittrice Giovanna Iorio, ideatrice della prima mappa sonora mondiale della poesia.

Poi insieme all’autore Carmine Abate presenteremo “Le rughe del sorriso” (Mondadori), romanzo che tratta l’attualissimo tema delle migrazioni dall’Africa verso il nostro paese.

 

Sinossi: Sahra si muove nel mondo con eleganza e fierezza ed è accesa, sotto il velo, da un sorriso enigmatico, luminoso. È una giovane somala che vive con la cognata Faaduma e la nipotina Maryan nel centro di seconda accoglienza di un paese in Calabria. Finché un giorno sparisce, lasciando tutti sgomenti e increduli. A mettersi sulle sue tracce, “come un investigatore innamorato”, è il suo insegnante di italiano, Antonio Cerasa, che mentre la cerca ne ricostruisce la storia segreta e avvincente, drammatica e attualissima: da un villaggio di orfani alla violenza di Mogadiscio, dall’inferno del deserto e delle carceri libiche fino all’accoglienza in Calabria. Anche quando tutti, amici compresi, sembrano voltargli le spalle, Antonio continua con una determinazione incrollabile la sua ricerca di Sahra e di Hassan, il fratello di lei, geologo misteriosamente scomparso. Dopo aver raccontato l’emigrazione italiana in Europa e nel mondo, Carmine Abate affronta di petto la drammatica migrazione dall’Africa verso l’Italia e lo fa con un romanzo corale e potente. Sahra, la giovane somala che anima il romanzo con la sua presenza (non meno che con la sua assenza), è un personaggio memorabile, destinato a rimanere definitivamente nella galleria dei grandi personaggi letterari femminili. Con naturalezza e autorevolezza, come accade solo con i grandi scrittori, Carmine Abate sa portarci nel cuore della Storia dei nostri giorni, là dove si decide il destino di tutti. E sa coinvolgerci senza artifici ideologici, moralismi o compiacimenti letterari, restituendoci un sentimento del mondo che – malgrado tutto – si apre alla meraviglia di esistere.

 

Carmine Abate è nato nel 1954 a Carfizzi, un paese arbëresh della Calabria. Emigrato da giovane ad Amburgo, oggi vive a Besenello, in Trentino. Come narratore, ha esordito in Germania con Den Koffer und weg! (1984), cui sono seguiti romanzi di successo e raccolte di racconti. I suoi libri, vincitori di numerosi premi, sono tradotti in Francia, Stati Uniti, Germania, Olanda, Grecia, Portogallo, Albania, Kosovo, Giappone e in arabo. La collina del vento ha vinto il 50° Premio Campiello.

 

Mercoledì 16 gennaio:

Con Massimo Vita, vicepresidente dell’ Irifor, parleremo del corso di formazione online “Le pari opportunità per le donne e per le persone con disabilità”, che si terrà dal 25 gennaio al 12 aprile 2019. Per ulteriori informazioni rimandiamo all’apposito comunicato, in onda quotidianamente su Slash Radio Web,  presente sul sito http://www.irifor.eu

 

A seguire avremo ai nostri microfoni l’artista Chiara Mu,  animatrice dei progetti “Listen To Me”, un viaggio tattile nell’immaginario di chi non possiede immagine ma altri sensi per vedere e comunicare il mondo, e “Talk al buio”, una conversazione al buio sulla visione in arte tramite i sensi.

 

Alle 16 sarà con noi l’eclettica Gabriella Greison: scrittrice, fisica, giornalista, drammaturga e attrice teatrale per parlare di “Einstein e io” (editore Salani), libro da cui è stato tratto il suo più recente monologo.

 

Sinossi: 1896, Politecnico di Zurigo. Mileva Marić è l’unica donna ammessa al corso di laurea in Matematica e Fisica. In quegli anni le donne che vogliono studiare, in particolare le materie scientifiche, non hanno vita facile, ma Mileva è intelligente, tenace, preparata e ce la fa. Tra i suoi compagni di classe c’è anche un diciottenne di nome Albert Einstein. I due si innamorano tra i banchi di scuola e, malgrado le difficoltà, iniziano a frequentarsi. Mileva e Albert si sposano e resteranno insieme per vent’anni. A corredo, la musica, le gite con i figli, gli esperimenti mentali, le discussioni al Café Metropol e le ore trascorse insieme a far viaggiare la testa fino alla nascita della teoria della relatività ristretta. Poi il divorzio, che inaugurerà la nuova vita di Einstein, quella del Nobel e del successo. Gabriella Greison ci racconta, attraverso la voce di Mileva, con la sua mentalità scientifica fatta di elenchi, classifiche, amore per i numeri, angoli retti da contare e una memoria formidabile, la loro vita familiare, la vita privata di due teste fatte per la fisica. Sullo sfondo, la società di quegli anni e la loro voglia di cambiare il mondo.

 

Gabriella Greison è nata a Milano ma vive a Roma. È fisica, scrittrice e giornalista professionista. Si è laureata in fisica a Milano e ha lavorato due anni all'École  Polytechnique di Parigi. Ha insegnato per diversi anni fisica e matematica nei licei. Ha condotto varie trasmissioni di divulgazione scientifica per la radio e la TV e collabora con alcune testate giornalistiche. Ha scritto vari libri, tra i quali ricordiamo: Le giacche degli allenatori, Ora che cominciava a piacermi, Prossima fermata Highbury, Dove nasce la nuova fisica. Einstein, Hawking e gli altri alla corte di Solvay, L'incredibile cena dei fisici quantistici, Sei donne che hanno cambiato il mondo. Le grandi scienziate della fisica del XX secolo, Storie e vite di superdonne che hanno fatto la scienza, Hotel Copenaghen.

 

Giovedì 17 gennaio:

Sarà un onore ospitare l’attore e performer Gianfranco Berardi, fresco vincitore del Premio Ubu, in sostanza l’Oscar del teatro italiano.

 

Inoltre ci occuperemo di uno spinoso caso di cronaca, quello della morte del capo dell’area comunicazione di Monte dei Paschi di Siena David Rossi, attraverso il libro scritto da sua figlia Carolina Orlandi “Se tu potessi vedermi ora” (edito da Mondadori).

 

Sinossi: La sera del 6 marzo 2013 David Rossi precipitò dalla finestra del suo ufficio, cadendo nel vicolo dietro la storica sede di Monte dei Paschi a Siena. Rossi era il capo dell'area comunicazione della banca: gestiva milioni di euro in sponsorizzazioni ed era stato per anni stretto collaboratore dell'ex presidente della banca Giuseppe Mussari. "Se tu potessi vedermi ora", scritto dalla figlia Carolina Orlandi, è un memoir bruciante, scritto nel nome del padre, il gesto necessario di una figlia per comprendere le ombre di una storia che per il resto del mondo è soltanto cronaca, ma che per lei è la vita stessa. La sua morte è stata spiegata come un suicidio, ma fin dall'inizio sono emersi degli aspetti inquietanti nella dinamica della caduta e nei suoi retroscena: contraddizioni, dettagli inspiegabili, reticenze, leggerezze. I media si sono occupati della morte di David Rossi, poi se ne sono dimenticati a lungo e infine sono ora tornati a occuparsene. In tutto questo tempo, la ricerca di verità della moglie di David e di sua figlia Carolina Orlandi, non ha conosciuto interruzioni. Carolina, oggi venticinquenne, al suo esordio nella scrittura e nel giornalismo con quest'opera colma di partecipazione eppure scritta con gli occhi asciutti di chi è già abituato a lottare, ci consegna una parte finora invisibile della storia di David Rossi.

 

Carolina Orlandi (Siena, 1992) ha studiato comunicazione e giornalismo, prima all'Università di Siena, poi alla Scuola Holden di Torino. Appassionata di viaggi e reportage, oggi è impegnata nella narrazione scritta e audiovisiva intorno alle vittime di giustizia e alle loro storie. Se tu potessi vedermi ora (Mondadori 2018) è il suo esordio letterario.

 

Le trasmissioni saranno condotte da Luisa Bartolucci, Chiara Maria Gargioli e Renzo Giannantonio.

 

Gli ascoltatori, che invitiamo a partecipare con quesiti e contributi, potranno, come di consueto, scegliere diverse modalità di intervento:

 

- Tramite telefono contattando durante la diretta il numero: 06 92 09 25 66.

- Inviando e-mail, anche nei giorni precedenti le trasmissioni, all'indirizzo: diretta@...

- Compilando l'apposito form di Slash Radio Web , o scrivendo sulla nostra pagina facebook Slash Radio Web.

 

Per ascoltare Slashradio sarà sufficiente digitare la seguente stringa: http://sr2.inmystream.info:2199/tunein/slashradio.asx

E per Mac: http://sr2.inmystream.info:2199/tunein/slashradio.pls

Oppure accendere la nostra app Slash Radio Web di Erasmo di Donato, che vi invitiamo a scaricare, onde averci sempre con voi!

 

Il contenuto delle trasmissioni verrà pubblicato:

Sul sito dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS all'indirizzo http://www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale

Sulla pagina Facebook Slash Radio Web sulla quale andremo anche in diretta, in radiovisione ed alla quale vi invitiamo a mettere il vostro like onde divenire nostri followers, grazie.

 

Si pregano le nostre strutture provinciali di dare la massima diffusione al presente comunicato.

 

::

 

Ndr: è possibile chiedere su cd-rom la registrazione della trasmissione scrivendo a ustampa@... oppure telefonando al numero 06 699 881, scegliendo operatore e chiedendo dell'ufficio stampa,

sig.ra Rita Zauri.

Allo stesso indirizzo si può chiedere anche di avere la registrazione per tutte le trasmissioni senza doverle chiedere ogni volta.

Per chi le volesse scaricare in podcast, può portarsi al sito dell'Unione e precisamente alla pagina: http://www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale/

 

Grazie per l'attenzione.

 

Cordiali saluti.

 

Nunziante Esposito

Per la redazione del Comitato Stampa

dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

http://www.uiciechi.it/osi/index.html

Skype: nunziante

gsm: 349 67 23 351

tel: 06 699 881

Seguimi su Twitter: @NunzianteE


Mail priva di virus. www.avast.com


----
ZE-Light e ZE-Pro: servizi zimbra per caselle con dominio email.it, per tutti i dettagli clicca qui

Sponsor:
Caselle con tuo dominio su piattaforma Zimbra, fino a 30 GB di spazio, sincronizzazione dati e backup
Clicca qui

Accessibilità Google Drive e Google Documenti, modi d'uso con nvda

Sab, 12/01/2019 - 13:50
Ciao a tutti,

ho sempre utilizzato Google Drive tramite app per Windows Google Drive o Google Backup and Sync, ma non ha tutte le funzioni presenti nella versione web online.

Così volevo passare a questa versione web, voi la usate e trovate accessibile?

Avete altri suggerimenti, client alternativi windows, addon o modalità di utilizzo web?


Meglio Firefox o Chrome per Gdrive?


ps: c'è un tasto rapido per disattivare l'auto focus automatico nelle pagine web? nelle opzioni trovo questa opzione e la posso attivare o disattivare, ma non ho trovato una hotkey, forse in pagine come quella di Google Drive sarebbe comodo disattivare il focus automatico.


Alla fine i documenti google li usano in molti, io prefirivo dropbox, ma forse devo adattarmi anche io.


Grazie.


--
Alessandro
Blog personale: www.alessandroalbano.it

disable ribbon

Ven, 11/01/2019 - 20:21
buona sera a tutti, da dove posso scaricare il disable ribbon sia per ecxplorer che per office?

Ghiberto Marco

Re: Sondaggio dalla lista internazionale di NVDA

Ven, 11/01/2019 - 14:51
Chris, il 11/01/2019 12.09, ha scritto:
Il messaggio di Michael Curran è stato pubblicato nella meilList principale di sviluppo NVDA-devel, dove si suppone che gli iscritti hanno gli strumenti per seguire il progetto se non addirittura una biforcazione del progetto nel proprio repository gitHub.
Curran non ha postato il sondaggio ne in nvdaAddons ne nella lista del team dei traduttori, e tanto meno nella lista di supporto generale, pur potendolo fare.Alberto:
Esatto Chris, anche secondo me. Oddio, in realtà su nvda-addons non credo sia iscritto, e lì l'ho girato io, ma per il resto concordo, credo che fosse più che altro rivolto a utenti abbastanza addentro a Github e lo sviluppo... anche se si notava solo aprendo il sondaggio.
Alberto

Re: Sondaggio dalla lista internazionale di NVDA

Ven, 11/01/2019 - 13:09
Ciao.
Bisogna considerare però chi ha pubblicato il sondaggio e in che contesto, cosa che nel messaggio inoltrato in questa lista non c'è.
Il messaggio di Michael Curran è stato pubblicato nella meilList principale di sviluppo NVDA-devel, dove si suppone che gli iscritti hanno gli strumenti per seguire il progetto se non addirittura una biforcazione del progetto nel proprio repository gitHub.
Curran non ha postato il sondaggio ne in nvdaAddons ne nella lista del team dei traduttori, e tanto meno nella lista di supporto generale, pur potendolo fare.

Concordo con Simone, faccio fatica pure io a capire in che modo questo sondaggio possa aiutare gli sviluppatori. Anche perché credo che le priorità son già tutte segnalate in gitHub, non credo che il sondaggio ne riduce il numero delle issues, anzi, messo così probabilmente le raddoppia.
Però ogniuno è libero di cercare aiuto nel modo che crede più efficace.

Non penso che sia dispersivo, diventa dispersivo se si risponde in modo dispersivo.
Per esempio, una risposta tipo quella che scrive Gabriele, scusami se ti uso come esempio, sul passaggio a Python 3 non punta a nulla.
Intanto la transizione è già iniziata da tempo, poi le issues inteso come strumento di discussione, deve puntare a un problema specifico.
Non sò, per esempio, si può parlare di un determinato modulo python 3 da importare in NVDA che facilita di tanto l'utilizzo di uno specifico programma. Forse in questo modo l'issue verrà presa in considerazione dagli sviluppatori.

ciao,




Chris.

In reply to Simone Dal Maso, 11/01/2019 10:16:

Pagine